Maria Cristina Pisignano

Maria Cristina Pisignano

Maria Cristina Pisignano ci confida, tramite uno schizzo a matita, la sua nostalgia per un figlio che non è riuscito a nascere. Un trauma di quasi venti anni fa, una fitta di dolore ancora presente nel suo corpo e nella sua mente. La storia di un’assenza irrimediabile è qui narrata senza parole e con rapidi giochi cromatici di suadente virtuosismo: il volto della creatura che l’autrice tiene in braccio si è trasformato in un piccolo sole, e il suo corpo – forse – in un lembo di prato. Ma un altro sole, quello vero, illumina la mamma e il bimbo, e la vita, malgrado tutto, continua.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter

Le opere di Maria Cristina Pisignano

Chiama senza impegno

Contattaci per ulteriori chiarimenti e per scegliere l’opera adatta a te e ai tuoi spazi.

Attivare le notifiche    ok No grazie