Emanuele Mimmo

Emanuele Mimmo

In questo poeta del segno e del colore convivono due anime. Una è quella di un fanciullo, e gli scorci paesaggistici che compone ne sono la chiara espressione; è come se Mimmo Emanuele aprisse gli occhi al mondo per la prima volta, e fosse meravigliato per la bellezza che lo circonda. L’altra è antica, dove affronta il linguaggio emblematico delle mani e dei volti, soprattutto segnati dal tempo. Sono immagini assai espressive, che parlano di eventi ormai trascorsi e inconoscibili per l’osservatore. L’artista riporta sulla carta le sue visioni con inusuale talento, applicando tecniche che non ammettono ritocchi, acquerello, inchiostro o carboncino, e ottenendo mirabili contrappunti segnici e tonali.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter

Chiama senza impegno

Contattaci per ulteriori chiarimenti e per scegliere l’opera adatta a te e ai tuoi spazi.

Attivare le notifiche    ok No grazie