Strà Claudia

Strà Claudia

Claudia Strà esegue i suoi acquerelli con estrema eleganza. La tessitura esecutiva suggerisce impulsi emozionali ben controllati da una manualità versatile e sicura. In queste pagine seducenti, la pittrice evoca territori astratti e allusivi, senza approdi di certezza. Sono cieli sull’acqua marina di un pianeta alieno, che svaporano in trasparenze luminescenti e in vibrazioni lirico-informali che mostrano attinenza con la scuola italiana degli anni Cinquanta del secolo scorso. E infine, a proposito di questi paesaggi visionari, suadenti e armonici come spartiti musicali, ci chiediamo se Claudia Strà, mentre dipinge, non si faccia ispirare dall’ascolto del suono concertante di un violino.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter

Chiama senza impegno

Contattaci per ulteriori chiarimenti e per scegliere l’opera adatta a te e ai tuoi spazi.

Attivare le notifiche    ok No grazie