Attardi Ugo – sculture

Attardi Ugo – sculture

Pittore, scultore, incisore e scrittore italiano, Ugo Attardi nasce a Sori (Genova) nel 1923 da genitori siciliani. Dopo la scuola primaria a Palermo si iscrive al Liceo Artistico e nel 1945 si trasferisce a Roma dove comincia a dipingere. Qui, con altri giovani artisti, fonda il gruppo Forma 1 ed è tra i firmatari del Manifesto dell’astrattismo. Negli anni Cinquanta lo stile del pittore evolve verso un realismo dai forti accenti espressionistici alla Francis Bacon. Nel 1956 dedica parte del suo tempo alle incisioni e due anni più tardi inizia la collaborazione con il giornale di politica e cultura Città Aperta. Negli anni Sessanta partecipa attivamente alla vita artistico-culturale italiana come promotore del gruppo Il Pro e il Contro, con cui partecipa a numerose mostre nelle principali capitali di tutto il mondo. Nel 1967 esordisce come scultore con l’opera Donna e riesce e terminare il romanzo a sfondo autobiografico L’Erede selvaggio. Artista completo, si affaccia ad altre forme artistiche come la preparazione di un Album dal titolo Questo matto mondo assassino che comprende 33 disegni, il bassorilievo ligneo Addio Che Guevara e lavora ai grandi gruppi scultorei. Nei due decenni che precedono la sua morte (Roma 2006), esposizioni e riconoscimenti ai suoi lavori non si contano. Le sue opere abbelliscono musei e piazze delle principali capitali europee. 

Facebook
LinkedIn
Twitter

Richiedi una consulenza

Contattaci per ulteriori chiarimenti e per scegliere l’opera d’arte adatta a te e ai tuoi spazi.