Manzù Giacomo

Manzù Giacomo

Nasce a Bergamo nel 1908. Si avvicina all’arte durante il servizio militare a Verona, dove studia le porte di San Zeno e i calchi dell’Accademia di Belle Arti. Trasferitosi a Milano, decora la cappella dell’Università Cattolica. Vince il premio Grazioli dell’Accademia di Brera.
Con Sassu visita il Musée Rodin a Parigi, conosce gli impressionisti, aderisce al movimento di Corrente.
Produce una serie di bassorilievi in bronzo, simbolo della brutalità fascista e degli orrori della guerra. Insegna scultura a Brera e Torino.
Con il Ritratto di Francesca Blanc vince il “Gran Premio” alla Quadriennale di Roma. Una serie di disegni e sculture ispirate ad Alice Lampugnani culminano nel celebre Grande Dipinto di Signora. Vince il premio della scultura alla XXIV Biennale di Venezia. Nel 1952 realizza la Porta di San Pietro sul tema il “Trionfo dei Santi e dei Martiri della Chiesa”, poi ribattezzata “Porta della Morte”.A Salisburgo conosce Inge Schabel, ballerina dell’opera e modella dei corsi dell’Accademia che diventa sua unica musa ispiratrice e sua moglie (testimone di nozze è Guttuso). Realizza la porta centrale del Duomo di Salisburgo e la Porta della Guerra per la chiesa di Saint Laurens a Rotterdam. Si trasferisce con la famiglia nei pressi di Ardea (Roma), in una località poi rinominata Colle Manzù. Qui si apre la “Raccolta Amici di Manzù”: museo che espone 400 sue opere. Dona la collezione allo Stato italiano.

Viene nominato Accademico Onorario della Royal Academy of Arts di Londra e in questi anni si dedica alle scenografie per le opere più importanti di Stravinskij, Debussy, Wagner e Verdi. Riceve dal Presidente della Repubblica Austriaca l’onorificenza dell’Ordine Scienza e Arte. Dopo una mostra in Giappone, nel Palazzo della Borsa di Tokyo vengono collocate le sculture Fauno e Ninfa. Dall’Accademia Nazionale dei Lincei riceve il Premio Internazionale per la scultura “Antonio Feltrinelli”.
L’ultima opera monumentale (alta 6 metri) “Inno alla vita (Madre con Bambino)” viene donata dallo Stato alle Nazioni Unite di New York.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter

Le opere di Manzù Giacomo

Richiedi una consulenza

Contattaci per ulteriori chiarimenti e per scegliere l’opera d’arte adatta a te e ai tuoi spazi.

Attivare le notifiche.    Ok No grazie