Paolo Levi è un critico d’arte, giornalista, saggista, curatore di eventi italiani ed internazionali.

Virgiliana propone di accompagnare versi dell’Eneide e delle Bucoliche di Virgilio con le rivelazioni poetiche di artisti contemporanei accostabili ai sentimenti lirici di Virgilio. Publio Virgilio Marone nasce vicino a Mantova il 15 ottobre del 70 a.C. e muore a Brindisi il 21 settembre del 19 a.C. Dai tempi di Virgilio ad oggi artisti, poeti e compositori hanno operato in contesti storici drammatici, dove la Morte imperava. Per questo il loro percorso in nome dell’Arte celebra la Vita. E così è stato per Virgilio. Le parole poetiche di Virgilio sono anche un antidoto contro i vuoti gusci verbali della politica e della pubblicità.

Federico Barocci, ENEA IN FUGA CON ANCHISE SULLE SPALLE, 1550 ca.

Scuola Nicolò Dell’abate, ILCAVALLO DI TROIA, 1550 ca.

Eneide

Arma virumque cano… I primi versi dell’Eneide esprimono la necessità del poeta di ricorrere alla Musa per rafforzare la sua memoria e consentirgli l’accesso al passato. Segue l’antefatto della Guerra di Troia: Paride, il rapitore di Elena, aveva giudicato Venere più bella di Giunone. Quindi Giunone ha due motivi per perseguitare Enea, sia perché è figlio di Venere, sia perché è troiano come Paride. Virgilio ripropone infine una profezia antica, per la quale gli eredi di Enea, i Romani, daranno fuoco alla città di Cartagine. Virgilio ha individuato i significati morali dell’Iliade e dell’Odissea di Omero. Gli undici libri dell’Eneide ne rappresentano la continuazione. Ma arcana e irrisolta resta l’ira degli dèi, che capricciosamente intervengono nel destino degli uomini.

Bucoliche - V Ecloga

Amat bonus otia Daphnis… Nella V Ecloga delle Bucoliche i due pastori Menalca e Mopso si scambiano i loro canti.  Mopso canta della vita e della morte del bellissimo pastore Dafni, amato da una ninfa, che per gelosia lo ha accecato. Menalca a sua volta lo eleva agli dei cantandone l’apoteosi. La deificazione di Dafni riconduce la pace agli uomini, e i pastori lo eleggono come protettore, attribuendogli l’appellativo di bonus. Dafni simboleggia, agli occhi di Virgilio, non solo la bellezza e la pace (in latino: otia) della natura, ma anche la misteriosa energia di pace che dispensa agli uomini. L’apoteosi di Dafni è una riflessione augurale che annuncia l’avvento di un universo puro, innocente, e libero dal dolore.”

ENERGIA - MALINCONIA - RIFLESSIONE -TRANQUILLITÀ

Nella V Ecloga delle Bucoliche di Virgilio si individuano quattro sentimenti lirici: Energia, Malinconia, Riflessione, Tranquillità. Ecco come Maestri Storici li hanno interpretati:

Giovanni Segantini

Il dono espressivo di Segantini è di  trasmettere, a livello di visione, la delicatezza del bello di Natura. Nella ricerca solitaria, propensa alla meditazione, pone tutta la sua coscienza  nel riprendere momenti  poetici rivelati dalla luce. Il suo è un repertorio semplice, ma non di presenze umili. La montagna, il mondo della campagna i pastori, paiono interpretare le Bucoliche di Virgilio. L’atmosfera di queste composizioni, trasmette purezza di vita, ed è quella del paesaggio alpino.

Umberto Boccioni

Umberto Boccioni è un intellettuale che dipinge. Rivela il susseguirsi dei concetti tramite l’eccezionale vorticismo della scrittura pittorica. E’ da evitare nel suo contesto di espressività lirica, assegnargli etichette,al di fuori di quella che gli aspetta di diritto, direi, tecnico di uno dei massimi padri del Movimento Futurista. Per il resto è stato un creatore di immagini dall’arcano sublime, anche de ogni componimento è decodificabile, alle condizione di sapere leggere la pittura. Prendere coscienza visiva di un costrutto di Boccioni non è così diverso dal non distrarsi all’ascolto di una composizione musicale di Ferruccio Busoni.

Piet Mondrian

E’ un moralismo che non ha senso quando si punta il dito, in maniera scandalizzata nell’occasione giustificata dell’artista quando transita dalla figurazione all’astrazione. Questo è accaduto attraverso varie mutazioni di moduli espressivi a Piet Mondrian subito riconosciuto dall’osservatore  come pittore iniziatico dell’ Astrazione Geometrica ; di purezza, inoltre, dell’immissione compositiva di soli colori a tonali colori di base, vale a dire : bianco, nero, rosso, giallo, blu.  Nel  contesto della sua ricerca, questo procedere va considerato approdo finale di contenuto razionale, databile anni Venti del secolo scorso. Le 4 composizioni Bucoliche attinenti all’ Egloga Cinque rappresentano sentimenti di un decennio prima.  Piet Mondrian  è  architetto e pittore. Come teorico, verso il 1917, considera l’Arte messaggera non di emozione  fine a se stessa, ma presenza parentale al linguaggio estetico dell’Architettura.

Tamara de Lempicka

Tamara de Lempicka conosciuta come “la baronessa col pennello” è tra le più apprezzate artiste dell’élite hollywoodiana. Anticonformista, affascinante e scandalosa. Una donna che ha rivoluzionato l’arte ma anche la femminilità. Amò uomini e donne, che spesso furono il soggetto dei suoi dipinti. La sua pittura, costituita quasi esclusivamente da ritratti, espressione dell’ambiente altoborghese e aristocratico di cui l’artista fece parte tra le due guerre, rivela accanto a un accentuato verismo una personale interpretazione della lezione cubista.

Sentimenti

I Grandi Artisti

Artisti

Chiama senza impegno

Contattaci per ulteriori chiarimenti e per scegliere l’opera adatta a te e ai tuoi spazi.

Attivare le notifiche    ok No grazie