Savinio Alberto

Savinio Alberto

Per maggiori informazioni scrivi a info@sangiorgioarte.it

Pittore, scrittore e compositore. Fratello di Giorgio, Andrea De Chirico opera sotto lo pseudonimo di Alberto Savinio. A Monaco studia contrappunto con Max Reger ma, dopo l’insuccesso delle sue composizioni, si trasferisce a Parigi, dove conosce Pablo Picasso, Jean Cocteau, Max Jacob, Guillame Apollinaire.
Arruolato durante la prima guerra mondiale, scrive per La Voce di Giuseppe De Robertis e riviste come Valori plastici e La Ronda. È tra i fondatori della “Compagnia del teatro dell’Arte” di Luigi Pirandello per cui scrive “Capitano Ulisse”.
Nel suo secondo periodo parigino si dedica alla pittura. Ha un rapporto di amore-odio con gli amici surrealisti. La sua arte è caratterizzata da un gusto del fantastico, dell’ignoto e dalla compenetrazione di uomo e animale. Lui ama definirsi “il grande dilettante”.

Tornato definitivamente in Italia, collabora con La Stampa, le riviste Colonna Il Broletto. Come critico d’arte per il Corriere della Sera, vince il Premio Saint Vincent per il giornalismo. Lavora come drammaturgo e regista teatrale. Scrive la tragicommedia mimata e danzata “Vita dell’uomo”, allegoria dell’esistenza umana su una musica ispirata allo stile di Schumann. Per il Maggio Musicale Fiorentino propone una messinscena dell’Armida di Rossini con Maria Callas, curando anche scenografie e costumi.
Poco dopo la sua morte, gli viene dedicata una retrospettiva alla Quadriennale di Roma, curata dal fratello Giorgio de Chirico.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter

Le opere di Savinio Alberto

Richiedi una consulenza

Contattaci per ulteriori chiarimenti e per scegliere l’opera d’arte adatta a te e ai tuoi spazi.

Attivare le notifiche    ok No grazie